Come inchiodare quell'intervista di programmazione

Abbiamo attraversato tutti questo. Ogni sviluppatore che conosci, ogni singolo di cui hai sentito parlare, anche quelli che ammiri, hanno superato un colloquio tecnico e indovina un po '. Hanno fallito almeno una volta.

Quindi c'è un trucco che renderà la tua prossima intervista di successo? La verità è che non c'è trucco. Ma ci sono alcuni modi che possono aumentare le tue possibilità di ottenere quel lavoro e ne scriverò alcuni in questo articolo, sulla base della mia esperienza di intervista.

Prima di tutto, condividerò con te un fatto che potrebbe non essere così sorprendente. Hai mai pensato a cosa cercano gli intervistatori nel tuo CV?

Un collega.

Sì, vogliono solo uno sviluppatore con cui possano comunicare, collaborare e scambiare conoscenze e apprendimenti. Ecco perché prima di immergersi nel codice, alla maggior parte degli intervistatori piace parlare della tua personalità. Il candidato perfetto è qualcuno che è comunicativo, ha capacità di programmazione e sa come condividere le conoscenze, qualcuno che può sentirsi proprietario del proprio codice, assumersi la responsabilità durante i momenti difficili e correggere cose che non sono del tutto corrette, anche se lui / lei non deve.

Quindi assicurati di preparare (o addirittura costruire) esempi di situazioni che dimostrano perché dovrebbero credere che tu sia il candidato perfetto. Oltre a ciò, fai sentire l'intervistatore come se fossi in una squadra. L'intervistatore vuole sapere come ci si sente a risolvere un problema con te, quindi fai in modo che l'intervista si senta collaborativa. Alla domanda su un problema di codifica, cerca di usare "noi" invece di "I", come in "Dovremmo usare l'approccio x perché ..." Inoltre, pensa ad alta voce. Sul serio. Di ', "Proviamo a fare questo e quello - non sono sicuro che funzionerà comunque" Se sei bloccato, dì solo quello che stai pensando. Dì cosa potrebbe funzionare e perché ritieni che la tua soluzione attuale non funzioni. Posso assicurarti che anche il tuo intervistatore ha vissuto la stessa situazione.

E davvero importante: dì "Non lo so". Non cercare di apparire per sapere qualcosa che non conosci. Se ti viene chiesto qualcosa che va al di fuori delle tue conoscenze, prova a trarre esempi da altri problemi o lingue simili con cui ti senti a tuo agio. Anche se stai pensando a una soluzione che ritieni non abbia nulla a che fare con il problema che stai lottando per risolvere, condividila con il tuo intervistatore e spiega perché pensi che non sia correlato.

Dal punto di vista tecnico, a seconda della posizione richiesta, potrebbero essere poste varie domande. Una regola generica è la seguente. Se affermi di conoscere bene un linguaggio di programmazione, dovresti essere in grado di capire e spiegare la sua meccanica, i suoi aspetti positivi, i suoi punti deboli. In quali situazioni lo useresti, in quali no e perché.

Ecco alcune domande che sto ponendo la maggior parte delle volte:

  • Hai già lavorato in una squadra?
  • Quali metodologie agili hai usato prima?
  • Come ti assicuri che la conoscenza sia diffusa in tutto il tuo team?
  • Come gestiresti uno sviluppatore che ha un'opinione diversa dalla tua su un argomento cruciale?
  • Hai mai avuto un conflitto con un tuo collega e come l'hai superato?
  • Qual è stato l'ultimo problema tecnico che hai dovuto affrontare?
  • Come si definisce la proprietà del codice?
  • Qual è il tuo obiettivo finale professionale?

Solo un promemoria, puoi prepararti con risposte che non sono necessariamente basate su eventi reali. Inoltre, assicurati di porre le tue domande sull'azienda, sul prodotto e sulle metodologie con cui stanno lavorando i tuoi potenziali colleghi.

Ovviamente questo articolo non può garantire che la tua prossima intervista avrà successo. Ma sulla base della mia esperienza di intervista, i candidati preparati che seguono queste linee guida hanno più possibilità di ottenere quel ruolo.

Buona settimana!