Sai di cosa sei appassionato e come ottenerlo?

Foto di Cullan Smith su Unsplash

Ci sono state molte volte nella mia vita in cui ho saputo quello che volevo, senza dubbio o esitazione.

Guardando indietro, quei momenti sembrano assolutamente gloriosi.

Quando studiavo lingua e linguistica tedesca (1988-1993) sapevo di essere sulla buona strada. L'obiettivo finale era quello di completare la tesi di laurea magistrale e poi fare il mio dottorato di ricerca negli Stati Uniti.

Verso la fine del mio quarto anno di studi universitari, ho fatto domanda per una borsa di studio di 10 mesi che mi avrebbe permesso di lavorare sulla mia tesi, nel secondo anno del mio Master, in Germania.

Ero certo di averlo capito e ho informato il mio ragazzo di 6 settimane di quel "fatto". Ho detto qualcosa sull'effetto di,

"Se diventiamo seri, sappi che vincerò questa borsa di studio. Vivrò in Germania per un anno, circa un anno e mezzo da adesso. ”

Ho vinto la borsa di studio

Ma c'era solo un problema.

La proposta di tesi che ho scritto che mi ha vinto la borsa di studio è stata un cambiamento radicale nella mia area di ricerca come studioso. Ero stato curato per specializzarmi in una visione linguistica della letteratura tedesca, con una sotto-specialità in tedesco medio-alto (e latino, solo per divertimento).

Forse è stato il mio coinvolgimento nel gruppo gay nel campus e nella Queer Nation di Ottawa. Ho sentito il bisogno di fare ricerche più ampie e di grande impatto, qualcosa che sarebbe stato visto anche attraverso una lente strana.

Nel giro di pochi mesi di vita in Germania tutto è andato in pezzi. Non sono riuscito a trovare la ricerca a supporto della mia tesi. Il consulente che avevo scelto era stato scelto male. La mia idea era o non dimostrabile, o nella migliore delle ipotesi, l'argomento per un dottorato e non una tesi di laurea.

Quando sono tornato a casa nell'estate del 1993, ho saputo che la rivista XTRA (Pink Triangle Press) stava lanciando una pubblicazione gemella a Ottawa. Sapevo che dovevo farne parte e mi sono offerto di fare volontariato nel nuovo ufficio, aprendo ad agosto. Quattro mesi dopo ho fatto domanda e ho ottenuto una posizione a tempo pieno presso Capital XTRA. Ho continuato a lavorare per la stampa fino al 1994.

Qualsiasi vecchia mappa non lo farà

Negli ultimi due anni della mia carriera di allenatore di nutrizione e fitness, mi sono sentito un po 'senza una mappa chiara. Avevo un piano, ma non ero entusiasta della destinazione. Non avevo più passione per il mio lavoro. Ancora una volta, stavo lottando per sapere esattamente cosa volevo fare.

Per fortuna, lo scorso novembre e dicembre sono stati massicci mesi di crescita personale. Con l'aiuto di un grande allenatore e del Medium Mastery Program di Tom Kueglar, ho lanciato questa pubblicazione, Th-Ink Queerly, e il mio sito web di coaching, DarrenStehle.com. Entrambi questi siti sono l'espressione di "Chi sono", "Quello che rappresento" e "Cosa faccio", ora.

Mentre ci muoviamo lungo il percorso della vita, cambiamo.

A volte cambiano le persone che ci circondano o il business in cui operiamo cambia. Quelle cose potrebbero buttarci fuori rotta.

Sapere dove stai andando, se hai un piano chiaro, richiede coraggio. È necessario ancora più coraggio per andare avanti quando non si dispone di una mappa dettagliata. Speri che le cose funzionino o che ti imbatti nella tua passione aggiornata.

La mia vita è stata fatta di cambiamenti, transizioni e trasformazioni.

Ho vissuto un percorso molto non tradizionale perché ho messo in discussione tutto e non volevo accontentarmi della norma. Certamente la mia identità maschile / queer gay ha avuto molto a che fare con le mie scelte nella vita

Ed è per questo che adoro il lavoro che faccio ora: scrivere e fare coaching.

Entrambi mi permettono di esplorare.

La scrittura mi permette di inventare ed esplorare idee, condividere un pensiero, raccontare una storia o ispirarti a pensare diversamente.

Il coaching mi permette di ascoltare la tua storia, ciò in cui credi, come ti sei inscatolato, la verità, i valori, gli amori, le frustrazioni, le passioni, le gioie e le paure.

Sia la scrittura che il coaching riguardano azioni e trasformazioni.

Per pubblicare - per essere ascoltato - ho bisogno di scrivere.

Per migliorare la tua vita - se stai lavorando con un allenatore - devi agire su ciò che accetti di fare.

Il coaching è come guidare un'auto con la navigazione GPS

Sei su un'autostrada trafficata. Leggere una mappa durante la guida è troppo difficile e sicuramente non sicuro. Chiedi al tuo copilota di leggere la mappa e di offrire indicazioni.

Quella persona diventa la tua guida, il tuo allenatore, anche se sei ancora quello al posto di guida.

Sto lavorando con un pullman in questo momento che mi sta aiutando con la mia navigazione.

È divertente, ma le cose che dobbiamo imparare di più, sono le cose che ci rendono grandi maestri di quella stessa materia.

Ho registrato un live su Facebook su questo post

Vuoi uscire dallo status quo che scopa con la tua stranezza? Iscriviti al mio corso di video gratuito: