Giorno 5: come sentirti sicuro delle cose che crei.

Cara Loretha, ho deciso di scrivere questo in forma di lettera semplicemente perché faccio fatica con la fiducia in me stesso non solo nel mio lavoro ma come persona. Mi chiedevo cosa dirti sapendo benissimo che non è il mio forte. Ecco alcune tecniche che uso, le conversazioni che ho avuto durante l'applicazione sono state aggiunte alla mia piccola ricerca.

Dovresti sapere che siamo esseri umani e non siamo nati nella perfezione. Esci dall'idea; è la ragione per cui non facciamo molte delle cose che vogliamo fare. Aspettando sempre il momento giusto. Non c'è mai il momento giusto per iniziare. Qualcuno che una volta conoscevo mi ha sempre detto "Se non ci provi, allora hai fallito" questo è uno dei mantra in cui vivo, specialmente quando ho voglia di arrendermi o troppo spaventato e la cosa peggiore di tutte è preoccupato per le opinioni della gente. La frase non dice che deve essere corretta o tutti devono essere d'accordo con noi. Devi solo provare. Vedi questa sfida di 30 giorni, ci sto provando. Ogni giorno quando mi sveglio per tracciare, scrivere, digitare e modificare. Mi considero provare come un nuovo hobby trovato e mi rende felice. Sei una donna di Dio aka pastore Mami e lasciami condividere la mia scrittura biblica preferita e un versetto della memoria Giosuè 1: 9

“Non ti ho comandato? Sii forte e coraggioso. Non aver paura e non scoraggiarti, perché il Signore tuo Dio è con te ovunque tu vada ”alcune versioni usano fiduciose. Questo è il primo versetto della memoria che ho imparato quando ero in forma uno. Mi ha attaccato e mi segue ovunque io vada. Loretha quando scrivo e ho paura o forse i miei pensieri sono troppo dispersi e non so come organizzarli, mi ritrovo a camminare e recitare questo verso a volte ad alta voce finché non riesco a trovare la calma che sto cercando. Non mi fermo. Potrei lasciare il lavoro per qualche ora per deviare o semplicemente film sconfinati, ma sicuramente tornare su di esso. Ricorda che sei solo piccolo quanto ti permetti di essere Girlyishco

Loré cara, perché scrivi queste poesie in primo luogo? Cosa c'è in questi scritti che ti fanno così paura di condividerli? Non pensi di privare gli altri di avere un pezzo della tua arte, la tua anima in modo che non si sentano soli in questo viaggio? Quando scrivo, mi dico verità oneste, voglio che gli altri siano in grado di vedere le sofferenze e non pensare che la vita sia zen zen tra virgolette (saggio?). La vita può essere dura soprattutto nella società odierna in cui la convalida proviene da Mi piace, commenti e follower, ma la vita non è sempre dura. Può essere felice e appagante solo se glielo permettiamo ed è anche facendo le cose più semplici. Sei la tua esperienza, altri potrebbero riferirsi ma non sarà mai la loro. Ecco perché sei tu.

Se è la poesia che ami, scrivere non è sufficiente e persino condividere il tuo lavoro non è un risultato. La magia è il lavoro che metti. Segui i racconti delle persone che fanno poesie, leggi le opere di altri poeti, inseguili se possibile. Partecipa agli eventi. Puoi persino copiare e aggiungere il tuo tocco in modo che non sembri una copia e incolla ma piuttosto una copia e una poesia di Loretha. Ruba come un artista. Se non ci provi, allora hai fallito amico mio. Non migliorerai mai il parlare meno della crescita della misura se ti siedi nella paura. Se sono buoni solo per le tue riviste, perché ti preoccupi? Perché sai che non è dove appartengono eppure temi. La Bibbia dice che posso fare tutto attraverso Cristo che mi rafforza. Gesù vide il suo fardello al Getsemani, pianse e tuttavia portò la sua croce sul Calvario. Anche tu puoi piangere, provare e condividere ancora queste poesie fino a quando la magia non funziona. Se c'è qualcosa di cui non dubito, è la mia intelligenza, la conoscenza nel mio cervello e il potere che ha. Se tra 24 anni sono stato in grado di accumulare questo, non vedo l'ora di vedere cosa mi riserva il futuro. E questa intelligenza mentale non è il primo tipo di uno, io sono uno studente medio tipico e mi sento a mio agio con esso e se voglio essere al di sopra di quello, so cosa fare. Ma sto bene con quello. Si tratta di essere i migliori e portare gli altri noi stessi. C'è spazio per tutti, non lasciare che nessuno ti dica che lo stanno facendo tutti. E allora? C'è talento ma anche duro lavoro, sappiamo entrambi queste cose. Chiedi al mio amico Kamga che scrive dal 2012, Dzekashu che dirige l'unica rivista letteraria online in Camerun dal 2011 che possono dirti cosa significa temere ma avere fiducia. Bakwa è una piattaforma per consentire ai giovani scrittori di avere una loro voce, eppure ha più di un pubblico internazionale. Questo dice molto. Abbiamo lanciato un podcast chiamato BakwaCast in cui parliamo con incredibili camerunesi che stanno benissimo non necessariamente sotto i riflettori. Ci sono anche Bakwa Books sulla sua strada. Ascolta, leggi e sii benedetto.

Questa mancanza di fiducia in se stessi deriva dalla paura e la paura ha la capacità non solo di uccidere la mente ma l'anima e il corpo.

Oscar Wilde afferma che «vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte delle persone esiste, tutto qui »La vita non consiste solo in costosi viaggi, cibo e vestiti. Vivere è stabilire obiettivi, rispettandoli. Provare, eseguire, fallire e provare ancora. Vivere è amare, perdonare e respirare. Non esiste Loretha, Live

Con affetto Leslie

Post scriptum Uso le Scritture perché quale modo migliore per trasmettere questo metodo se non quello di citare le parole in cui credi

Ciao amico Ubango Loretha, Lorethas World mi ha chiesto di scriverne. Spero che le piaccia e sia in grado di applicarle. Se ti è piaciuto questo articolo per favore