Cattivi artisti copiano, rubano grandi artisti, o come diventare un grande designer

Al Mobile World Congress 2018 è successo qualcosa di strano e interessante. No, non sto parlando dei nuovi telefoni Samsung S9 e S9 + (anche se sono interessanti, va bene).

Mi riferisco allo strano fenomeno dei produttori di telefoni Android che copiano una delle peggiori funzionalità dell'iPhone X: la sua tacca selvaggiamente controversa.

Per fornire uno sfondo, l'iPhone X, rilasciato alla fine del 2017, presenta un design a tutto schermo tranne una tacca, un ritaglio nella parte superiore dello schermo, che ospita tutti i sensori necessari per FaceID, il suo nuovo metodo di autenticazione facciale .

Nel peggiore dei casi, la tacca rappresenta un compromesso che Apple ha intrapreso nel tentativo di spingere per un design a tutto schermo, pur richiedendo una serie di sensori per l'autenticazione facciale.

La tacca di iPhone X ospita un'intera gamma di sensori che abilitano FaceID

Molti dei nuovi telefoni Android rilasciati in MWC2018 (così come quelli previsti per essere rilasciati nel corso dell'anno) presentano un livello nella parte superiore dei loro schermi. Asus Zenfone 5, Huawei P20, Oppo R15 e Ulefone T2 Pro sembravano tutti saltati sul carro e hanno deciso di realizzare un design di prim'ordine. Cavolo, anche il G7 di LG avrebbe probabilmente un taglio nella parte superiore del suo schermo.

Se hai bisogno di ulteriori prove del fatto che le tacche diventeranno una cosa negli smartphone Android, non guardare oltre la beta di Android P, che ora ha aggiunto il supporto ufficiale per i display con un ritaglio nella parte superiore.

La parte peggiore? Nessuno di questi telefoni ha sensori aggiuntivi nelle loro tacche per offrire un accurato riconoscimento facciale. In altre parole, queste tacche sono copie puramente cosmetiche del design dell'iPhone X.

Questo fa venire in mente una citazione resa popolare da Steve Jobs:

I buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano.

Al quale vorrei apportare il seguente emendamento, anche solo per aggiungere un tocco drammatico:

I cattivi artisti copiano, i grandi artisti rubano

La differenza tra copiare e rubare

Quindi qual è la differenza tra copiare e rubare? Dopotutto, entrambi gli atti sembrano ugualmente non etici.

Per capire questa citazione spesso ripetuta, rintracciamola su una delle sue prime fonti. Nel 1920, il famoso poeta T. S. Eliot fece questa osservazione in un saggio sulla poesia:

Imitano poeti immaturi; i poeti maturi rubano; i cattivi poeti deturpano ciò che prendono e i buoni poeti lo trasformano in qualcosa di meglio, o almeno in qualcosa di diverso. Il buon poeta lega il suo furto a un sentimento unico, assolutamente diverso da quello da cui è stato strappato; il cattivo poeta lo lancia in qualcosa che non ha coesione.

In altre parole, la differenza sta nell'intento.

Quando copi qualcosa, ne imiti le funzionalità per creare somiglianza. D'altra parte, quando un ladro irrompe in casa, non ruba il tappetino. Il tappetino non ha valore. Il ladro ruba i tuoi gioielli.

Copiare è insensato e si tratta di creare somiglianza; il furto è fatto con intento e riconosce il valore di qualcos'altro

Il furto avviene quando riconosci il valore in qualcosa e lo applichi ai tuoi progetti. È fatto con intenzione, con l'obiettivo di rendere il tuo design ancora migliore di quello che era. E la maggior parte delle volte, il furto comporta anche il miglioramento di ciò che hai rubato, anche solo per adattarlo perfettamente al contesto dei tuoi progetti.

Non copiare. Rubare.

La copia è quando Asus, Huawei e Ulefone hanno guardato l'iPhone X e hanno deciso che i loro nuovi flagship sarebbero stati dotati anche di una tacca nella parte superiore dei loro schermi.

La copia è stata quando Samsung ha osservato l'Animoji di Apple, una funzionalità che Apple ha integrato nell'iPhone X per rendere la sua nuova tecnologia di riconoscimento facciale 3D piacevole e divertente, e ha deciso di costruire la propria AR Emoji nonostante il fatto che l'S9 manchi di sensori per tenere traccia dei movimenti 3D in tempo reale.

Animoji di Apple umanizza il riconoscimento facciale, una tecnologia potenzialmente spaventosa (fonte)La versione di Samsung è ... un po 'meno raffinata (fonte)

Il furto, d'altra parte, è quando Google ha capito il valore dell'utilizzo di un sistema di fotocamera a due obiettivi per simulare l'effetto di profondità di campo trovato nelle fotocamere reflex professionali. Google ha quindi proseguito e migliorato dopo aver realizzato che poteva ricreare l'effetto di avere due obiettivi utilizzando minuscole differenze nelle due metà di ciascun pixel catturato su un singolo obiettivo. Pertanto, i telefoni Pixel 2 e 2XL hanno una sola fotocamera, ma con l'aiuto di un algoritmo superiore sono in grado di riprodurre foto simulate di profondità di campo.

Il furto è quando Apple ha visto la promessa della tecnologia di rilevamento del movimento 3D di Kinect e ha deciso di incorporare una versione migliorata di tale tecnologia nell'iPhone X per consentire un accurato riconoscimento facciale 3D.

Il furto è anche quando i progettisti di treni giapponesi hanno visto la superiorità aerodinamica dei becchi lisci degli uccelli e hanno deciso di applicare questa funzione per creare treni proiettili più veloci e silenziosi.

Quindi non copiare, rubare.

Non emulare alla cieca i modelli di progettazione solo perché hanno lavorato per un prodotto o servizio. Scopri il valore di ciò che è stato fatto, comprendi le ragioni del suo successo e poi pensa a come migliorarlo quando lo applichi ai tuoi progetti.

In questo modo, puoi diventare un grande designer. Perché non stai semplicemente lanciando una funzione copiata nel tuo prodotto. Invece, stai aggiungendo valore e rendendo un'idea tua. In questo modo, le tue ispirazioni non verranno solo dai progetti che trovi nel tuo settore, ma verranno da ogni parte.