Alleati: cosa sono e come essere uno

La parola alleato deriva dalla parola latina, alligare, per legare. Questo "legame" si è trasformato dalle sue associazioni militari per significare più di un partenariato combattente. Invece di essere alleati durante i periodi di guerra, nelle vite di una persona LGBTQ + (lesbica, gay, bisessuale, trans, queer), un alleato aiuta a combattere le lotte LGBTQ +. Un alleato è una persona che rassicura costantemente che c'è speranza nel nostro mondo spaventoso. Chiaramente, gli alleati sono coloro che sono aperti, accettano e disposti a supportare la comunità LGBTQ +.

La campagna sui diritti umani definisce un alleato come "qualcuno che sostiene le persone LGBT. Comprende alleati non LGBT e quelli all'interno della comunità LGBT che si supportano a vicenda ... "Gli alleati non sono supereroi. Sono le persone che sono lì per ascoltare, lì per recitare e lì per essere un vero amico. E questo è il fatto di essere un alleato: non è il titolo di lavoro di qualcuno. Fa parte della propria identità ed è un work in progress. Per iniziare, ecco alcuni consigli e trucchi semplici ma efficaci su come essere un alleato:

Come essere un alleato: ad alta voce

  • Partecipare alle Marche
  • Parlando contro le ingiustizie
  • Voto per candidati e politiche che aiutano le persone LGBTQ +

Come essere un alleato: da casa, al lavoro, alla caffetteria locale

  • Chiedere pronomi quando si incontrano nuove persone
  • Aggiungere pronomi alla tua firma e-mail: mostra che sei consapevole della loro importanza
  • Utilizzo coerente del nome scelto da qualcuno. All'inizio è difficile, soprattutto se in precedenza li conoscevi con un nome diverso, ma le persone capiscono se ci stai provando davvero. È importante notare che quando qualcuno usa un nome precedente può riportare inneschi ricordi del proprio passato. Per non parlare delle buone maniere.
  • Possedere e leggere un libro a tema LGBTQ +. Ecco i miei consigli:
    Elenco dei premi del libro Stonewall
    Aristotele e Dante scoprono i segreti dell'Universo
    Chiamami col tuo nome
    Una guida facile e veloce a loro / loro pronomi
    E Julian Is a Mermaid (questo è un libro per bambini)

Le cose che fai per supportare la tua gente LGBTQ + sono rassicuranti atti di accettazione e gentilezza. Con questo in mente, le cose che potresti fare, anche inconsciamente, possono anche inviare il messaggio opposto.

Cosa non fare e cosa fare invece

Non: utilizzare / supportare l'intrattenimento che riflette negativamente le persone LGBTQ +

  • È tutto divertimento e giochi finché qualcuno non si fa male. Scherzi di gara, battute "gay" e battute di quella natura sono terreni difficili da percorrere. Il consueto consenso è che se sei gay, puoi fare battute gay. (Questa è una forma di rivendicazione.) Invece, elogia i comici che sono alleati e vocalizza le tue opinioni su coloro che non lo sono.

Non: utilizzare parole e frasi spregiudicate che sono state tradizionalmente utilizzate per abbattere o meno persone LGBTQ +

  • Ci sono solo alcune parole che non appartengono al vocabolario di nessuno. Evitare di usare quelle parole e parlare quando qualcun altro le usa, sono ottime pratiche alleate. Essere in grado di comunicare agli altri perché usare queste parole è sbagliato ed educare gli altri quando si verificano casi specifici.
  • Ecco un buon articolo su come la comunità rivendica un linguaggio offensivo.

Non farlo: supportare consapevolmente marchi noti per essere anti-LGBTQ +

  • Fai le tue ricerche sulle aziende che usi. Se trovi qualcosa, è la tua scelta se vuoi continuare a supportare un marchio o no. Ricercare marchi che promuovono e promuovono attivamente il miglioramento della società. Dagli annunci pubblicitari, dichiarazioni pubbliche e donazioni alle organizzazioni di beneficenza, molte aziende si dimostrano alleate. Ecco un elenco di aziende e le loro azioni.

Non farlo: taci contro le politiche e le organizzazioni anti-gay

  • Essere un alleato della comunità LGBTQ + è fondamentale in tempi come questi. Il matrimonio gay, il divieto militare trans e il divieto del bagno hanno mostrato il lato brutto della politica. Come alleati, serviamo per aiutare a far fronte a queste cose e per contrastarle. La campagna sui diritti umani ha una risorsa per i tuoi funzionari eletti che ti consente di vedere quali politiche hanno votato a favore o contro i tuoi funzionari eletti.

Come alleato, potresti anche diventare uno spazio metafisico sicuro per qualcuno che fa parte della comunità LGBTQ +. Come alleato, sii disposto a imparare e a comunicare rispettosamente con un membro della Comunità. Sii la persona che non scapperà da qualcuno dopo che sono usciti. Questo è potente Quando qualcuno decide di uscire, che è la sua scelta, mostra che si fidano di te in qualcosa di così intimo, qualcosa di essenziale per loro, qualcosa di fondamentale per il loro essere. Questo momento della loro storia è un dono, ed è anche il momento di parlare apertamente con loro, se decidono di continuare a condividere. Fare domande va bene, se rispetti i confini di qualcuno e le fai in modo sincero. Educare te stesso dalla fonte ti rende un alleato migliore. Educare te stesso ti rende un alleato.

Esistono innumerevoli modi per aiutarti ad essere un alleato, ma ciò che è veramente innumerevole è la positività che gli alleati portano alle persone. È difficile essere membri di una comunità che non si sente sempre al sicuro a causa di qualcosa di così intrinseco da essere attratto da qualcuno. Anche in luoghi come Chicago, dove molti credono che, poiché siamo una città così grande, dobbiamo essere progressisti, ci sono ancora casi di odio e pregiudizio che mettono a rischio la vita delle persone. Essere un alleato significa che sei un individuo fidato e amato e ricambi quell'amore. Essere un alleato significa che un membro della comunità può guardarti in cerca di risate, un buon abbraccio e una spalla su cui piangere. Essere un alleato significa che potresti essere il primo nella tua cerchia sociale a portare accettazione. Gli alleati rendono più sicuri luoghi di lavoro, ristoranti, parchi, centri commerciali e altri luoghi pubblici. Un alleato può salvare una vita.

C'è un alleato in me, ce n'è uno in te?