Ascolto attivo: cos'è e come migliorarlo

“L'ascolto attivo è una tecnica di comunicazione che viene utilizzata nella consulenza, nella formazione e nella risoluzione dei conflitti. Richiede che l'ascoltatore si concentri completamente, capisca, risponda e poi ricordi ciò che viene detto. "

Grazie Wikipedia. Ma non è tutto.

Prima di tutto, cominciamo dicendo cosa non è l'ascolto attivo.
L'ascolto attivo non sta semplicemente mettendo la tua faccia da pesce e ripetendo ciò che dice la controparte. Questo si chiama ascolto riflessivo e, a proposito, non implica necessariamente che la tua attenzione sia viva durante l'incontro.

L'ascolto attivo non sta aspettando che l'altra persona finisca solo per sputare la risposta che stavi preparando per tutto il tempo in cui dovevi effettivamente ascoltare.

E l'ascolto attivo non sta cercando di prescrivere soluzioni alle sfide e agli ostacoli della controparte, almeno non senza comprendere appieno l'intero contesto e passare almeno un po 'di tempo in uno stato empatico con lui / lei per primo.

Oh, e comunque, usarlo solo in "consulenza, formazione e risoluzione dei conflitti" sembra una scorciatoia.

Voglio dire, non voglio sembrare un predicatore qui, ma l'ascolto attento dovrebbe essere un modo di vivere piuttosto che una tecnica usata solo quando c'è qualcosa di prezioso sulla linea. Ok ho finito.

L'ascolto attivo è la capacità di inserirsi nella conversazione in corso e di raggiungere uno stato pienamente empatico con chiunque sia di fronte a te.
Significa perfezionare orecchie, mente e cuore su ciò che ti viene comunicato.
Niente smartphone, niente distrazioni, niente vetri sulla simpatica signora che attraversa la strada fingendo al contempo che tu sia lì. Nulla di tutto ciò.

Forse troppo utopistico?

Non posso dirti quante volte ho incontrato persone distratte. Lo scenario era sempre lo stesso.
Proprio nel mezzo di una conversazione, sia in modalità individuale che in chat di gruppo, qualcuno apre il proprio iPhone. Da lì, il discorso dura circa altri 30 secondi, un periodo dopo il quale si discostano totalmente dall'argomento principale che era stato discusso inizialmente (lo noterai quando iniziano ad attaccare il pronome "io" troppe volte nelle loro frasi) .
È una svolta totale.

E questo è di solito il punto in cui vorrei poter restare a casa a giocare a dama con mia nonna.

La capacità di ascoltare correttamente è un'abilità che, in questo mondo estremamente frenetico, pochissimi imparano a padroneggiare.

Ma ciò non significa che sia difficile.

Al contrario, è abbastanza realizzabile e i passaggi seguenti accelereranno sicuramente l'intero processo:

  1. Stabilire un contatto visivo.
    Il contatto visivo è probabilmente la cosa più importante da tenere a mente quando si parla con qualcuno. Guardare negli occhi dell'altra persona non significa necessariamente che sei presente e attivo nella conversazione, ma è comunque il primo passo per raggiungere la piena empatia. Assicura che la controparte venga rispettata e ascoltata.
  2. Fare domande.
    Non solo devi fare domande quando non capisci qualcosa, è altrettanto importante, ogni tanto, verificare se i due (o più) di voi si trovano sulla stessa pagina. Questo si ottiene ponendo domande parafrasando: ti permettono di assicurarti di afferrare il concetto e migliorare la consapevolezza di te stesso durante la conversazione. Ancor di più, queste domande inducono l'altra persona a vedere le cose da un punto di vista diverso, favorendo quindi una maggiore comunicazione.
  3. Presta attenzione ai segnali non verbali.
    Sapevi che la comunicazione non verbale costituisce circa i due terzi di tutte le comunicazioni?

    Sulla base di questo, è abbastanza sicuro dire che il linguaggio del corpo è importante e quindi merita attenzione.
    Quando siamo rilassati, i nostri gesti fisici e i nostri messaggi vocali corrispondono, lasciando il nostro interlocutore senza spazio per dubbi e ripensamenti. Al contrario, quando siamo tesi o stressati, i nostri segnali fisici potrebbero inviare un messaggio diverso che è l'opposto totale di quello che stiamo cercando di affrontare vocalmente. Ricordalo quando ascolti e, se le situazioni lo consentono, chiarisci lo stato emotivo dell'altro.
  4. Sii empatico.
    Attingi ai sentimenti dietro le parole.
    Non limitarti a ciò che la gente dice, chiediti perché lo stanno dicendo. Metti da parte il tuo ego e tuffati in ciò che ha provocato una risposta particolare.
    Mettendoti nei loro panni e vedendo l'intera situazione dai loro occhi, permetti loro di esprimere i loro veri sentimenti. Oltre al fatto che dare il dono di un'attenzione e compassione indivise a qualcuno è una delle cose più generose che potresti mai fare come essere umano, ti spinge anche ad amplificare la tua prospettiva su argomenti diversi.

    Più facile a dirsi che a farsi, lo so.
    Lasciare la zona di comfort di "Sto preparando la mia risposta" per l'incertezza di rispondere mentre procedi non è facile da fare e all'inizio potrebbe sembrare intimidatorio. Ma con molta pratica e pazienza, alla fine diventerà una seconda natura e consentirà alla conversazione di procedere agevolmente come la seta.
  5. Rimanda il giudizio e sii aperto.
    Lascia che l'altra persona finisca prima di pronunciare qualsiasi cosa.
    Dopotutto si chiama ascolto attivo per un motivo. Non ha letteralmente senso interrompere l'interlocutore; rompe lo slancio, limita la comprensione del messaggio ed è in definitiva una perdita di tempo.
    L'intera pratica dell'ascolto attivo, come precedentemente sottolineato, ruota attorno al rispetto. Ascolti perché apprezzi le opinioni degli altri e vuoi saperne di più su di loro; quindi, sarebbe impossibile rispettare il tuo pari mentre apri contemporaneamente la bocca. Essere intelligenti.

    Vuoi anche essere (e apparire) il più aperto possibile, il che significa essere pronti a riconoscere le visioni del mondo che potrebbero differire dalle tue.
    A causa delle diverse esperienze di vita, non tutti hanno lo stesso sistema di credenze; tutti sono cresciuti in modo diverso, si sono mescolati con culture diverse e hanno incontrato persone diverse: prima afferrerai quella realtà, migliori saranno le tue conversazioni.

Ti è piaciuto / odio questo articolo? Perché? Prometto che presterò la mia totale attenzione a qualsiasi tipo di feedback costruttivo nella sezione commenti qui sotto. Puoi anche scrivermi tramite DM su Instagram (https://www.instagram.com/anthonymartin279/).
Grazie!