Una guida pratica su come fermare il piacere della gente e iniziare a essere te stesso

L'arte dell'assertività quotidiana

Pixabay.com
"Se non ti siedi al tavolo, probabilmente sei nel menu." - Elizabeth Warren
“Essere passivi è lasciare che gli altri decidano per te. Essere aggressivi è decidere per gli altri. Essere assertivi è decidere da soli. ”- Edith Eva Eger

Tony Robbins ce l'ha. Margaret Thatcher ce l'aveva. Barrack Obama ce l'ha.

E tu?

Ce l'hai?

È stato descritto come l'unico stile di comunicazione salutare.

Assertività.

Quando ho iniziato per la prima volta in HR molti anni fa, c'era sempre un'area in cui mi veniva detto che dovevo lavorare, per migliorare - quasi ogni valutazione annuale delle prestazioni per cinque anni consecutivi - il mio rapporto diretto (CEO) avrebbe sollevato il stessa critica costruttiva - che avevo bisogno di imparare a diventare più assertiva.

Mi è stato detto che è bello avere uno stile di gestione collaborativa. È fantastico avere capacità interpersonali e di diplomazia. Ma mi è stato anche detto che ci sono molte personalità che incontriamo quotidianamente e alcune devono essere dirette e gestite. E che non è solo salutare, ma essenziale, comunicare le mie opinioni, i miei desideri e le mie esigenze in modo onesto e diretto, senza timore di critiche.

Da allora, ho scelto di imparare molto sull'assertività e ho applicato molte tecniche per rivedere il mio stile di comunicazione, sia nella mia vita professionale, sia in quella personale. È interessante notare che ho imparato che non siamo obbligati a essere il tappetino della porta di nessuno - che puoi ancora essere un essere umano decente, trattare gli altri con la dignità a cui hanno diritto e essere ancora assertivo.

E tu?

Potresti fare un po 'di primer o un corso intensivo in allenamento di assertività?

Devi cambiare il tuo stile di comunicazione in uno di "I Win-You Win?"

In tal caso, ti incoraggio a leggere.

Esistono quattro tipi principali di stili di comunicazione: assertivo, passivo, aggressivo e passivo-aggressivo.

Ogni stile ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Uno stile di comunicazione assertivo, tuttavia,

è considerato il più efficace.

Essere assertivi fa bene a te e alle persone che ti circondano.

Il modo in cui comunichi con gli altri influenza il modo in cui ti vedono e ti trattano.

Il tuo stile di comunicazione può influire su quanto le persone rispettano te e la tua opinione.

Comunicando efficacemente, i tuoi desideri e le tue esigenze hanno maggiori probabilità di essere soddisfatti. Sentirai anche più controllo sulla tua vita e avrai relazioni più piacevoli.

Mentre cambiare un'abitudine radicata come la tua tendenza comunicativa è certamente impegnativa,

può essere realizzato.

"C'è audacia nell'essere assertivi e c'è forza e fiducia." - Bryan Cranston

Che tipo sei?

Pixabay.com

Determinare il tuo punto di partenza può aiutare a determinare gli ostacoli che potresti incontrare e le strategie che saranno più efficaci per migliorare il tuo stile di comunicazione.

Ricorda però,

che puoi mostrare più stili di comunicazione,

a seconda della situazione o del tuo stato d'animo.

Trova il tuo tipo:

(1) passivo.

Quelli che sono passivi non condividono liberamente le loro opinioni, desideri o esigenze. Questo viene fatto per evitare qualsiasi conflitto, indipendentemente dal costo.

Scoprirai spesso che le persone passive spesso evitano il contatto visivo e sono eccezionalmente riservate.

Tendono anche ad agire in modo sottomesso.

  • Le persone passive spesso cedono a richieste irragionevoli.
  • Tendono a imitare le opinioni degli altri.
  • Detestano criticare chiunque.
Le persone passive evitano di distinguersi in alcun modo.
  • Evitano di fare o dire qualsiasi cosa che possa attirare l'attenzione o la disapprovazione.

Essere passivi alla fine significa dare agli altri gran parte del controllo della tua vita.

Può essere un modo frustrante per interagire con il mondo.

(2) aggressivo.

Una persona aggressiva cerca di soddisfare i propri desideri e bisogni senza tener conto dei desideri e dei bisogni degli altri.

In molti modi, la persona aggressiva è l'opposto del passivo.

Vogliono fare in modo che l'altra persona si sottometta, piuttosto che presentarsi.

  • Hanno bisogno di controllare la situazione.
  • Mancano la consapevolezza che il loro comportamento contribuisce ulteriormente al problema.

Ci sono molti vantaggi nel comportamento aggressivo. Agire in modo aggressivo può essere un modo efficace per indurre gli altri a fare ciò che vuoi. Quelli che sono dominati tendono a fare meno richieste.

Ma ci sono anche alcuni svantaggi nell'essere aggressivi. Ottenere e mantenere la lealtà dagli altri può essere una grande sfida. Puoi trovare te stesso da solo e non supportato.

Alle persone non piace essere trattate in modo aggressivo.

(3) Passivo-aggressivo.

La persona passiva-aggressiva cerca di soddisfare i propri desideri e bisogni, ma lo fa indirettamente.

  • L'aggressività passiva può essere un disturbo mentale ed è stata descritta dal Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali come un "modello pervasivo di atteggiamenti negativistici e resistenza passiva alle richieste di prestazioni adeguate in situazioni sociali e professionali".
  • I comportamenti più comuni osservati in soggetti con tendenze passive-aggressive sono la procrastinazione, l'impotenza appresa, la testardaggine e l'incapacità di completare i compiti di cui sono i principali responsabili.
L'aggressività passiva è un tentativo di ottenere ciò che vuoi (o evitare ciò che non vuoi) con mezzi sovversivi.

C'è una mancanza di responsabilità e apertura.

(4) Assertivo.

Se sei assertivo, sei in grado di esprimerti liberamente e di fare richieste da altri,

ma consideri anche i loro desideri, bisogni e opinioni.

Una persona assertiva può agire nel loro migliore interesse ed esprimere le proprie opinioni apertamente e senza ansia. I diritti dell'altra persona non sono negati in alcun modo.

  • Le persone assertive hanno il controllo sulle proprie emozioni.
  • Hanno la capacità di scendere a compromessi.
  • Conoscono i loro diritti per la situazione attuale e li sostengono.
Sono in grado di mantenere relazioni sane con gli altri.

Quale dei 4 stili sei?

Non è insolito che qualcuno sia un tipo in determinate situazioni e un altro tipo di comunicatore in altre situazioni.

Un esempio pratico dei 4 tipi:

Se ti viene chiesto di andare a un film che non vuoi vedere, a seconda del tipo, potresti dire:

  • Passiva: “Sicuro. Suona bene."
  • Aggressivo: "Non mi piacciono i film del genere. Perchè tu? Andremo a vedere questo altro film che voglio vedere. "
  • Passivo-aggressivo: "Okay". Ma poi fingi una malattia come un modo per non partecipare al film. Trovi un modo per evitare di vedere il film senza esprimere direttamente il tuo desiderio di non vederlo.
  • Assertivo: "Mi piacerebbe vedere un film, ma quello non mi interessa. Cos'altro ti piacerebbe vedere? Forse possiamo trovare qualcosa che funzioni per entrambi. "

È facile vedere come i diversi stili di comunicazione abbiano vantaggi unici.

Capire dove cadi nello spettro può essere utile quando cerchi di migliorare la tua vita e diventare più assertivo in modo sano.

Ti è capitato di trovare in quale dei 4 stili di comunicazione cadi?

"Approfitta di ogni opportunità per mettere in pratica le tue capacità comunicative in modo tale che quando si presentano occasioni importanti, avrai il dono, lo stile, la nitidezza, la chiarezza e le emozioni per influenzare le altre persone." - Jim Rohn

Diventare più assertivo

Pixabay.com

Migliorare il tuo livello di assertività è l'obiettivo qui.

Esistono molti componenti per un comportamento assertivo. Alcuni di questi componenti potrebbero persino sorprenderti.

Prenditi il ​​tuo tempo e progredisci lentamente.

Comportamento non verbale

Pixabay.com

La tua comunicazione con chi ti circonda va oltre le tue parole.

Molto non è verbale.

Ottimizzare la postura, i movimenti del corpo e il tono della voce mostrerà al mondo che sei pertinente e meriti rispetto.

Prova queste strategie positive per il linguaggio del corpo:

(1) Mantenere un buon contatto visivo.

Le persone passive tendono a guardare in alto, in basso e tutt'intorno. Ma raramente guardano l'altra persona direttamente negli occhi. Le persone aggressive possono avere un contatto visivo eccessivo. Prendi nota: non è una gara da staring!

  • La visualizzazione di una quantità efficace di contatto visivo richiederà un po 'di pratica. Se conosci qualcuno che comunica particolarmente bene, nota quanto contatto visivo mantengono quando parlano.
Cerca il 50% delle volte mentre parli e il 75% durante l'ascolto.

Ogni situazione è diversa.

(2) Alzati e siediti in alto.

Se vuoi essere assertivo, è importante alzarsi e sedere dritto. Quelli che sono passivi cercano di apparire più piccoli di quanto non siano in realtà. Sii onesto con le tue dimensioni e presenza.

(3) Disincrocia le braccia e le gambe.

Sei assertivo, quindi non hai nulla da nascondere. Stare in piedi o sedersi rilassati con le braccia e le gambe incrociate. Altrimenti, sembrerai chiuso e inaccessibile.

Traiamo molte conclusioni dal comportamento non verbale a cui assistiamo negli altri.

Se trovi che le persone tendono ad ignorarti, la tua comunicazione non verbale potrebbe usare un po 'di lavoro.

Dai la tua opinione

Pixabay.com

Dare un'opinione non è facile per tutti.

Fai sapere agli altri cosa ne pensi e ti apri al giudizio e alle critiche.

Tuttavia, esprimere opinioni è un ottimo modo per iniziare a sviluppare capacità di comunicazione assertive e più efficaci.

Inizia a condividere la tua opinione oggi.

Prendi una regola per dare sempre la tua opinione quando ti viene chiesto.

Avere un'opinione significa che sei presente nel momento e nella conversazione.

Non dovrai più dire: "Non lo so. Tocca a voi."

Usa queste tecniche per iniziare a dare la tua opinione liberamente:

(1) Pratica.

È difficile diventare bravi in ​​qualsiasi cosa senza pratica. Parla ogni volta che ne hai la possibilità.

(2) Evitare di scusarsi per un parere.

Quando hai attraversato una linea, scusarti è appropriato.

Ma hai diritto a un'opinione.

E non c'è motivo di iniziare un'opinione con,

"Mi dispiace dirlo, ma ..."

(3) Inizia a dare la tua opinione ogni volta che viene richiesto.

Lo hanno chiesto, quindi lascialo avere.

Sii educato, ma di 'al mondo cosa ne pensi.

Dare un'opinione è una parte importante della comunicazione.

Scoprirai che la maggior parte delle conversazioni si interrompono rapidamente se nessuno è disposto a condividere un'opinione.

Una migliore comunicazione non verbale e la tua opinione sono ottimi modi per iniziare.

Fare richieste

Pixabay.com
Chiedi quello che vuoi.

Sii ragionevole e completamente onesto.

Le persone che contano probabilmente faranno tutto il possibile per ospitarti.

Quelli che non provano ad accoglierti non contano comunque.

Il punto chiave è chiedere senza controllare.

Come effettuare richieste efficaci:

(1) Decidi cosa vuoi.

Se non dovevi preoccuparti dei sentimenti di nessuno,

cosa vorresti chiedere?

(2) Decidi se la tua richiesta è ragionevole.

Evita di sottovalutare o sopravvalutare i tuoi diritti.

(3) Evita di scusarti per la tua richiesta.

Non appena dici "Mi dispiace di averlo chiesto, ma ..." ti stai dicendo che pensi di superare i tuoi limiti.

E stai trasmettendo lo stesso messaggio all'oggetto della tua richiesta.

(4) Assicurati che sia una richiesta e non una richiesta.

C'è una differenza tra "Potresti riempire la macchina di benzina, per favore?" E "Riempire la macchina prima di tornare a casa".

Se fai sapere agli altri cosa ti serve da loro, hai molte più probabilità di riceverlo.

Molte persone vogliono renderti felice, quindi lasciali.

Impara a dire "No"

Pixabay.com

La maggior parte di noi è stata educata per essere utile ed evitare di rifiutare le richieste.

Ma c'è solo così tanto tempo durante il giorno e tutti abbiamo una quantità limitata di energia.

Se sei abituato a essere passivo, dire "no" può essere una vera sfida.

Se non riesci a dire "no", sei uno schiavo di coloro che ti circondano.

L'uso di quella piccola parola al momento opportuno ti rende responsabile della tua vita.

Come afferma giustamente James Altucher,

"Il mondo non ha bisogno della tua spiegazione per dire" No "... Non do più spiegazioni ... Dico solo:" Non posso farlo. Spero che tutto vada bene ... Regola n. 1: non fare nulla che tu non voglia fare. Regola n. 2: non dimenticare la regola n. 1 ".

(1) Credi di avere il diritto di dire di no.

Non è raro gestire il tuo tempo, la tua vita e le tue esigenze.

Ognuno ha il diritto di dire "no", incluso te.

Abbi cura di te e sarai in una posizione migliore per prenderti cura degli altri.

(2) Credi che sarai ancora amato e accettato se dici di no.

Potresti essere convinto che l'unica ragione per cui qualcuno ti tiene in giro è fare i compiti indesiderati.

Scoprirai che le persone importanti nella tua vita saranno ancora in giro.

Ti rispetteranno anche di più.

(3) Credi che accetteranno che gli venga detto di no.

Alcuni di noi hanno creato una situazione in cui altri non prenderanno sul serio i nostri rifiuti.

Devi mostrare loro che "no" significa "no".

Richiede tempo.

Esercitati a dire "no" nei luoghi in cui ricevi il maggior numero di richieste irragionevoli.

È al lavoro o a casa?

Chi effettua il maggior numero di richieste?

Prova mentalmente dando rifiuti nel tuo tempo libero.

Come rifiutare una richiesta irragionevole:

(1) Sii consapevole del tuo comportamento non verbale.

Stai in alto e mantieni il contatto visivo corretto.

Stai calmo e di '"no".

Se il tuo comportamento non verbale non corrisponde alle tue parole, l'altra persona potrebbe dubitare della tua serietà.

(2) Prenditi il ​​tuo tempo.

Considera come ti senti veramente riguardo alla richiesta.

Evita di saltare a qualsiasi risposta.

Se hai bisogno di tempo per pensare, dillo.

(3) Evita di scusarti se non è necessario.

Non è necessario creare un debito che dovrai rimborsare in un secondo momento.

Quando ti scusi prima di dire "no", l'altra persona concluderà che devi farcela.

(4) Supponi l'accettazione del tuo rifiuto.

Le situazioni variano, ma evita di spiegarti inutilmente.

Dai semplicemente la tua risposta e vai avanti.

(5) Accetta il risultato.

Solo perché hai il diritto di dire "no" non significa che gli altri non abbiano il diritto di arrabbiarsi.

Puoi rifiutare una richiesta e l'altra persona può rispondere negativamente.

Accetta la risposta

Imparare a dire "no" è forse il modo più efficace in cui una persona passiva può migliorare la propria vita.

Crea confini e insegna agli altri a rispettare il tuo tempo e i tuoi desideri.

Hai il diritto di dire "No!"

Accettare complimenti e feedback positivi

Pixabay.com

Se di solito sei passivo, è probabile che ignori, rifiuti, rifiuti o metta in dubbio i complimenti che gli altri ti danno.

Imparare ad accettare complimenti ti permetterà di sentirti meglio con te stesso.

Accettare un complimento con grazia consente alla persona che lo consegna di sentirsi bene.

Trovi difficile accettare complimenti?

Una di queste barriere potrebbe impedirti di accettare un feedback positivo:

(1) Bassa autostima.

Quando un complimento è in conflitto con la tua immagine di te stesso, potresti essere confuso su come gestirlo.

L'altra persona potrebbe sapere qualcosa che non puoi vedere di persona.

(2) Una sensazione di debito.

Non devi nulla a nessuno per averti fatto un complimento diverso da "grazie".

(3) Paura della presunzione.

Ti senti presuntuoso quando accetti un complimento?

Ricevere un complimento è in realtà emotivamente salutare.

(4) Necessità di reciprocità.

Per ricevere un complimento non è necessario che tu ne dia anche uno.

Inoltre, non significa che devi insultarti per ripristinare l'equilibrio dell'universo.

Sforzati di ricevere feedback positivi senza sentire la necessità di fornire qualcosa in cambio.

Consenti agli altri di dire cose carine su di te o sulle cose che hai fatto.

Te lo meriti, quindi divertiti.

Dare un feedback positivo

Pixabay.com

È importante poter anche esprimere apertamente complimenti.

Se non puoi dare un feedback positivo, è improbabile che sarai in grado di esprimere critiche costruttive.

Altri sono grati quando esprimi il tuo apprezzamento per qualcosa di carino che hanno detto o fatto.

Se sei passivo, potresti credere che gli altri non apprezzino la tua opinione.

Perché non lasciare che decidano se la tua opinione è pertinente?

Se sei aggressivo, potresti pensare di dare il sopravvento all'altra persona se dici qualcosa di carino a loro.

Se sei passivo-aggressivo? La tua inclinazione è quella di ottenere ciò che vuoi facendo stare male gli altri. Fare un complimento potrebbe essere una sfida.

Considera i vantaggi del feedback positivo:

(1) Dare e ricevere complimenti e supporto è uno dei grandi benefici dell'essere umano.

Perché perdere le cose buone?

Se riesci a fare complimenti sinceri, sarai più in grado di riceverli.

(2) Rafforzi le relazioni esistenti e crei nuove relazioni.

Fornire feedback positivi è una parte importante di interazioni e legami salutari.

(3) Fare complimenti è un importante strumento di insegnamento.

Il feedback è una parte importante dell'apprendimento di nuove competenze.

Ci sono molte ragioni per dare un feedback positivo.

Ti aiuta anche tu. Altri avranno sentimenti più positivi nei tuoi confronti.

Sarai anche in grado di godere di essere assertivo e far sentire qualcuno a proprio agio con se stesso.

Tuttavia, possono esserci ostacoli nel fare complimenti agli altri.

È probabile che almeno una delle seguenti condizioni si applichi a te.

Ostacoli a fornire un feedback positivo:

(1) Sei troppo concentrato sul negativo per notare il positivo.

Forse noti solo le cose che ti danno fastidio.

In tal caso, perderai molti aspetti positivi.

(2) Aspettarsi troppo.

Le persone devono essere perfette prima di essere disposte a riconoscerlo?

È giusto per entrambi?

(3) Bassa autostima.

Temi che fare un complimento allarghi il divario tra te e l'altra persona?

Va bene sollevare le persone.

Semmai, farà sentire l'altra persona riconoscente nei tuoi confronti.

Per la prossima settimana

prova a fare un complimento sincero ogni giorno.

Cerca cose per complimentarmi.

Il sottile cambiamento nella tua attenzione può fare miracoli anche per il tuo umore.

Un complimento al giorno può aggiungere molto alla tua capacità di essere assertivo.

Accettare feedback negativo

Pixabay.com

Accettare un feedback negativo è difficile,

non importa quale sia il tuo stile di comunicazione naturale.

Tuttavia, anche il feedback negativo può essere prezioso.

Potresti imparare qualcosa che puoi applicare per migliorare le tue prestazioni in un'area della tua vita.

Con la pratica, puoi imparare ad accettare le critiche senza perdere la calma.

Esistono diversi motivi per non prendere le critiche personalmente:

(1) La fonte della critica potrebbe non essere realistica.

Ci sono quelli che hanno aspettative non realistiche e qualcosa di meno è inaccettabile.

Ciò non significa che non hai fatto bene.

Significa che verrai giudicato ingiustamente.

(2) La fonte della critica potrebbe essere di cattivo umore.

Siamo stati tutti concisi con un amico o un familiare a causa di stanchezza, malattia o malumore.

Succede a tutti noi.

Perché prenderlo sul personale?

(3) La fonte della critica può essere gelosa.

La gelosia è un'emozione comune.

La persona che fornisce un feedback negativo può essere invidiosa di quanto bene hai fatto qualcosa.

Oppure potrebbero essere gelosi di qualche altro aspetto della tua vita.

(4) Stai dimostrando qualità che al critico non piacciono.

È comune essere infastiditi quando vedi in altri le caratteristiche che ritieni siano flussi in te stesso.

Ci sono molte altre ragioni per cui le critiche possono essere almeno parzialmente non valide.

Tienilo a mente quando qualcuno ti dice qualcosa che inizialmente sembra critico.

Come affrontare le critiche:

(1) Ascolta.

A volte una critica inizia un po 'approssimativa ma alla fine si risolve.

Evita di saltare alle conclusioni finché non hai sentito tutto ciò che l'altra persona ha da dire.

(2) Chiarire.

Evita di fare ipotesi.

Se qualcosa non è chiaro, fai una domanda appropriata e ottieni chiarimenti.

(3) Evitare di pareggiare.

È naturale voler livellare il campo di gioco restituendo un insulto o una critica.

Evita di riportare l'attenzione sull'altra persona troppo rapidamente.

(4) Sii ragionevole.

È del tutto possibile che l'altra persona abbia le migliori intenzioni.

È facile diventare eccessivamente difensivi.

(5) Concordare con la parte che si ritiene accurata.

Se hai problemi a pagare un conto in ritardo, accetta di aver fatto un errore.

Chiedere scusa se la situazione lo richiede.

Se appropriato, offri una soluzione.

Grazie per aver parlato.

(6) Ascolta la risposta.

A questo punto, entrambe le parti sono spesso in grado di avere una conversazione costruttiva.

Ricevere feedback negativi può essere impegnativo, ma spesso è il feedback più importante che puoi ricevere.

È bello sapere quanto hai fatto bene qualcosa, ma non impari nulla.

Le critiche costruttive possono essere un dono.

"Preferisco di gran lunga la critica più acuta di un singolo uomo intelligente all'approvazione spensierata delle masse". - Johannes Kepler

Fornire feedback negativi costruttivi

Pixabay.com

Per quelli con tendenze passive, dare un feedback costruttivo può essere molto più impegnativo che riceverlo.

Il feedback negativo è fondamentale per tutti.

È molto difficile migliorare in qualsiasi parte della vita senza ricevere e utilizzare feedback negativi.

Potresti incontrare queste sfide quando provi a fornire critiche:

(1) Disagio.

Questo è il primo ostacolo che deve essere superato per fornire un feedback costruttivo.

Ma comprendi che molte situazioni diventano più divertenti se esprimi le tue preoccupazioni.

(2) Essere troppo aggressivo.

È comune attendere troppo a lungo per fornire un feedback correttivo.

Se aspetti fino a quando non sei arrabbiato per parlare finalmente, potresti dire qualcosa di cui ti pentirai.

Dire: "Mi dà fastidio quando sei in ritardo e non chiamare" è abbastanza diverso da "Perché non puoi chiamare quando sei in ritardo? Cos'hai che non va? Sei così sconsiderato ".

Se ti senti agitato, potresti considerare di aspettare un momento più appropriato per parlare.

Può essere una vera sfida fornire un feedback negativo agli altri, ma può essere il modo migliore per mostrare la tua assertività.

Fai un elenco delle persone e delle cose della tua vita che ti danno fastidio. Indirizzo un articolo ogni settimana. Pianifica quello che stai per dire e salta subito dentro.

Sarai sorpreso di quanto la tua vita sia migliorata facendo conoscere agli altri i tuoi pensieri.

"Per comunicare efficacemente, dobbiamo renderci conto che siamo tutti diversi nel modo in cui percepiamo il mondo e usiamo questa comprensione come guida per la nostra comunicazione con gli altri". - Tony Robbins

In conclusione

L'assertività è una sfida significativa per molti di noi,

ma è la forma di comunicazione più efficace.

Mentre molte persone sono naturalmente passive o aggressive, è possibile imparare a comunicare in modo assertivo.

Essere assertivi significa comunicare le tue opinioni, i tuoi desideri e le tue esigenze in modo adeguato e onesto.

In definitiva, essere assertivi significa avere il coraggio di rivelarsi al mondo senza timore di critiche.

Essere assertivi significa che sei disposto a essere visibile e non dare via i tuoi diritti.

L'adozione di un mezzo di comunicazione più assertivo migliorerà la tua vita in numerosi modi.

Avrai più controllo della tua vita e otterrai il rispetto che meriti.

Sarai in grado di vivere la vita alle tue condizioni.

Le tue relazioni con i tuoi amici, familiari e colleghi saranno più piacevoli.

Inizia in piccolo e dai la tua opinione quando ti viene chiesto, quindi dai la tua opinione senza che ti venga chiesto.

Infine, inizia a fornire alcuni complimenti e alcune critiche costruttive.

Sarai catturato dopo aver iniziato a vedere i risultati positivi che la comunicazione assertiva fornisce!

"Le due parole" informazione "e" comunicazione "sono spesso usate in modo intercambiabile, ma significano cose abbastanza diverse. L'informazione viene data; la comunicazione sta arrivando. "- Sydney J. Harris
Pixabay.com