9 SEGNALA CHE SEI IN LAVORO CON FINE MORTE E COME USARLO.

The Dead End Job - Come individuarlo e come uscirne

I migliori blog di carriera

Quando sei disoccupato, il tuo primo istinto è quello di prendere qualsiasi lavoro che si presenta. Vogliamo tutti essere produttivi e tutti vogliamo guadagnare denaro e sostenerci. Occupazione significa sicurezza, produttività, accettazione e la promessa di un futuro migliore e per la maggior parte di noi trovare un lavoro, mantenerlo e andare avanti nella nostra vita professionale è un obiettivo personale primario.

Tuttavia, non tutti i lavori sono uguali e le persone a volte scoprono che il lavoro che un tempo consideravano un passo avanti significativo sembra più un ostacolo che un'opportunità.

Se ogni lunedì sembra un incubo e devi trascinarti al lavoro se non stai usando le tue abilità di base e nessuno apprezza o riconosce qualcosa che fai, se la promozione e un aumento sembrano impossibili, potresti esserti trovato in un vicolo cieco lavoro.

Se stai cercando lavoro, devi imparare a individuare quei lavori ed evitarli. Se sei già in uno, devi prendere in mano la situazione e guidare le modifiche che devi uscire dalla routine. Questa situazione non andrà via da sola, e prima di agire, tanto meglio sarai.

Che cos'è un lavoro senza uscita?

La definizione tradizionale di lavoro senza uscita è un lavoro con potenziale di avanzamento scarso o nullo. Il termine evoca immagini di un fantino stanco, non motivato, che occupa lo stesso cubicolo e svolge gli stessi compiti tristi e ripetitivi per lo stesso stipendio inadeguato degli anni che si snoda in decenni.

Tale definizione si applica ancora in troppi casi. Più spesso, tuttavia, classifichiamo ora qualsiasi lavoro che non fornisca soddisfazione e sembra che non lo farà mai come lavoro senza uscita.

Soddisfazione e avanzamento non vanno necessariamente insieme. Se sei felice di dove ti trovi, potresti non desiderare o avere bisogno di avanzamento e se hai preso un lavoro principalmente per apprendere, potresti essere meno interessato ai progressi che a quello che stai guadagnando a livello quotidiano.

Alla fine, un lavoro senza uscita è definito dalla tua felicità, dalla tua soddisfazione e dal senso che stai raggiungendo i tuoi obiettivi. È probabile che ogni posizione ti lasci frustrato e insoddisfatto di tanto in tanto, ma se succede giorno dopo giorno e peggiora piuttosto che migliorare, c'è un problema. Questo problema non si risolverà da solo: devi fare qualcosa al riguardo.

Come vederlo arrivare

Il modo migliore per uscire da un lavoro senza uscita è quello di non prenderne uno in primo luogo. Nessun datore di lavoro descriverà un ruolo come un vicolo cieco nella pubblicità richiesta di aiuto, ma ci sono segni e se riesci a vederlo arrivare potresti essere in grado di evitare la trappola. Se fai domanda presso una grande azienda, controlla le recensioni online e vedi cosa dicono i dipendenti.

Non tutti i lavori in un'azienda saranno uguali, ma la cultura di gestione è una cosa reale, e se una società ha una reputazione costante nel lasciare stagnare i dipendenti, non è un buon segno. Chiedi direttamente al tuo intervistatore le possibilità di avanzamento e le opzioni di sviluppo della carriera a lungo termine. Se affrontano questo argomento con entusiasmo e ti danno alcuni esempi di dipendenti che salgono in classifica, è un buon segno. Se l'intervistatore è evasivo o sembra disinteressato, sii vigile.

Se ricevi un'offerta di lavoro, chiedi di incontrare i tuoi colleghi e di vedere il tuo spazio di lavoro prima di prendere una decisione finale. Non è una buona forma chiedere alle persone se sentono di avere un lavoro senza uscita, ma avrai un'idea del posto di lavoro. Se c'è un brusio nel posto, una sensazione di eccitazione, impegno e scopo, sei fortunato. Se le persone sembrano annoiate e lente e sembrano seguire i movimenti, non è un buon segno. Vale sempre la pena chiedere cosa è successo ai tuoi predecessori in una posizione. Se smettono, sii preoccupato. Se sono stati promossi, sii felice.

Infine, osserva seriamente il lavoro che svolgerai. Utilizzerà le abilità che hai lavorato di più per acquisire e quelle più importanti per il tuo futuro? Onestamente ti aspetti che le sfide e le opportunità eccellano? Dobbiamo essere realistici e, se abbiamo davvero bisogno di lavoro, potremmo non essere in grado di essere selettivi come vorremmo.

Anche se devi fare un lavoro meno che ottimale, è bene sapere in cosa ti stai cacciando. Se sai che stai assumendo un lavoro che non vorrai mantenere, vorrai mantenerlo aggiornato e in circolazione. Non sai mai quando arriverà qualcosa di meglio!

Il tuo lavoro è un vicolo cieco?

Può essere difficile ammettere a te stesso che hai un lavoro senza uscita. Siamo tutti investiti nelle nostre carriere; abbiamo lavorato duramente per arrivare dove siamo e non vogliamo prendere in considerazione la possibilità di tornare indietro in un angolo senza alcun progresso in vista. Devi superare quella riluttanza. È una buona idea fare un inventario completo e onesto della carriera almeno una volta all'anno, guardando dove sei, dove vuoi essere e se sei sulla strada giusta. Se quel processo dà un risultato positivo, va tutto bene. In caso contrario, potrebbe essere il momento di cambiare.

Ecco alcuni segni da cercare:

  1. Hai passato anni senza una promozione

2. Nessuno intorno a te viene promosso

3. Apri il tuo curriculum per aggiornarlo e non c'è nulla da aggiungere

4. Esamina i tuoi risultati più importanti negli ultimi mesi e non ce ne sono

5. Non ricevi elogi e riconoscimenti, qualunque cosa tu faccia

6. Le tue idee e i tuoi suggerimenti non vengono mai implementati o notati

7. Non ritieni che le tue abilità più importanti vengano utilizzate

8. Non ti piace il tuo capo o le persone che lavorano con te

9. Andare al lavoro è una lotta quotidiana

Puoi pensare di più, ma è abbastanza. Se più di alcuni di questi elementi fanno parte della tua vita lavorativa, è tempo di scuotere le cose e apportare alcune modifiche.

Come uscire dal solco del vicolo cieco

Le dimissioni possono sembrare l'ovvia uscita da un lavoro senza uscita e alla fine potrebbe essere necessario, ma non dovrebbe essere il tuo primo passo. Lo devi a te stesso e al tuo datore di lavoro per fare del tuo meglio per sistemare le cose prima di decidere di andare avanti.

Per prima cosa, dai uno sguardo attento e critico a te stesso e al tuo approccio al lavoro. A volte facciamo i nostri solchi, a volte una situazione offre possibilità che non vediamo. Rivedi il lavoro che stai svolgendo e quello che ti circonda e cerca da vicino le opportunità per distinguerti, farsi notare e andare avanti.

Potrebbe non essercene nessuno, ma vale comunque la pena cercarlo. Se hai amici fidati che hanno familiarità con la tua situazione, chiedi un feedback su qualsiasi cosa tu possa fare per aprire le porte o creare opportunità nella tua posizione attuale. Se sei seriamente preoccupato per il tuo futuro nel tuo lavoro, è probabile che tu abbia già superato questo processo, ma vale sempre la pena ripeterlo.

Se non vedi ancora una via d'uscita, è tempo di parlare seriamente con il tuo capo. Non vuoi sembrare critico o eccessivamente egocentrico, ma non c'è nulla di sbagliato nell'esprimere preoccupazione per il tuo futuro e il desiderio di offrire di più al tuo datore di lavoro.

Il modo in cui reagisce il tuo capo ti dirà molto. Se senti sincera preoccupazione e interesse a lavorare con te per trovare una soluzione, ci sono buone probabilità che tu possa far funzionare le cose. Se il tuo capo non sembra interessato, un buon risultato non è così probabile.

Se il tuo capo non è interessato alla tua situazione, esamina la possibilità di trasferirti in un altro reparto all'interno della stessa azienda. Questo non è sempre possibile, ma vale la pena considerare.

Se fai uno sforzo onesto e non riesci ancora a trovare una via d'uscita dal tuo vicolo cieco, è tempo di iniziare a cercare un nuovo lavoro. Ciò non deve significare smettere subito a meno che la tua situazione non sia intollerabile e che tu abbia dei risparmi su cui ripiegare, ma vorrai metterti sul mercato e iniziare a perseguire attivamente le opzioni.

I reclutatori preferiscono i candidati occupati ed è sempre più facile trovare un nuovo lavoro quando lavori, quindi smettere prima di avere un'altra offerta è l'ultima risorsa.

Se stai abbandonando un periodo prolungato in un lavoro senza uscita, presta particolare attenzione al tuo curriculum. Spesso è difficile trovare modi per rendere eccitante quel periodo della tua vita lavorativa. Dopotutto, se fosse eccitante, non te ne andresti!

Ciò non significa che debba apparire come un punto morto. Se hai difficoltà a mettere un po 'di frizzante nella tua descrizione di quel lavoro più importante e importante, vale la pena andare a un servizio di curriculum professionale per un aiuto specializzato. Se stai cercando qualità senza spendere troppo, controlla riprendi gli scrittori, questo sta facendo ondate con una combinazione di qualità, servizio e prezzi accessibili.

Se stai cercando lavoro, fai attenzione ai lavori senza uscita e ai segnali che potresti trovarne. Se hai bisogno di lavorare velocemente, potresti non essere in grado di allontanarti, ma entrerai nella situazione con entrambi gli occhi aperti e la consapevolezza del problema può aiutarti a minimizzarne l'impatto.

Se hai già un lavoro in un vicolo cieco, non vedo l'ora di agire. La tua carriera è parte integrante della tua felicità e lo devi a te stesso per riconoscere la carreggiata e fare ciò che devi fare per uscirne. Questa può essere una sfida seria, ma nessuno ha mai detto che costruire una carriera fosse facile. Non è facile, ma vale ogni singolo sforzo!