5 grandi bugie che bloccano i tuoi progressi ... E come conquistarli

Di: Terry McDougall

Ogni giorno parlo con persone che hanno grandi sogni e vogliono perseguirli ma non lo fanno. Si sentono frustrati e bloccati e non sono sicuri di cosa fare al riguardo. In fondo, sanno esattamente chi sono e cosa li renderà felici, ma hanno paura di arrendersi ai loro desideri.

Quando sonderò un po 'più a fondo per capire perché non perseguono gli obiettivi che li renderanno felici, ci sono 5 scuse comuni che emergono. Le chiamo le cinque grandi bugie:

1. Devo fare il grande salto.

2. Non sono pronto.

3. Questa decisione è do-or-die.

4. Nessuno mi prenderà sul serio.

5. Le persone che hanno colto l'occasione e ce l'hanno fatta sono diverse da me.

Forse hai anche incontrato queste 5 grandi bugie. Se sembrano familiari e sei stanco di trattenerti, continua a leggere mentre li rompo uno alla volta in modo da poterli conquistare:

Grande bugia n. 1: devo fare un grande salto.

È naturale pensare che fare un cambiamento nella tua vita sia un grande salto spaventoso, ma tu sei quello che decide quanto è grande (o se è un salto). Quando ho iniziato la mia attività di coaching, a volte ero congelato perché mi ero detto che dovevo "tuffarmi" come un sommozzatore di Acapulco. Un amico saggio ha sottolineato che potrei iniziare dalla fine della piscina se volessi. Quel rimodellamento mentale mi ha aiutato a fare progressi e acquisire sicurezza, e prima che me ne rendessi conto, come un bambino che impara a nuotare, stavo saltando nel profondo con energia e gioia. Se avessi sostenuto la grande menzogna originale che un cigno tuffarsi da una scogliera scoscesa era l'unico modo per iniziare, sarei ancora rannicchiato sotto le coperte mordendomi le unghie alla svelta.

[Correlati: vale la pena correre il rischio? Considera questi 4 punti]

La droga diretta: fai una piccola azione nella direzione del tuo obiettivo. Come dice il vecchio adagio, un viaggio di mille miglia inizia con un solo passo.

Grande bugia # 2: non sono pronto.

La cosa interessante di questa affermazione è che nessuno lo dice mai a meno che non abbiano qualche aspettativa di azione. Se hai un'aspettativa per qualcosa, una parte di te lo vuole. Quando dici che non sei pronto, è la tua paura a parlare. Per affrontare questo in modo positivo, chiediti qual è un piccolo passo da ragazzino che puoi fare per raggiungere il tuo obiettivo? Proprio come la grande bugia n. 1, hai il 100% di controllo sull'azione che decidi di intraprendere e quando decidi di prenderla. Può essere piccolo come decidere che sì, SEI pronto a fare una piccola azione. Una volta che c'è anche un po 'di slancio, il passaggio successivo diventa molto più semplice.

[Correlato: hai in mente una destinazione? Metti il ​​piede sul sentiero e inizia a camminare]

La semplice droga: il tuo primo passo potrebbe essere semplice come fare una telefonata o avere una conversazione con qualcuno che sta facendo quello che stai pensando di fare, e se ti senti esitante, usa la regola di 5 secondi di Mel Robbins. Conto alla rovescia "5, 4, 3, 2, 1 ... vai", quindi agire.

Bugia grande # 3: questa decisione è "fai o muori".

Questo può essere uno spettacolo. Forse non agisci perché pensi che il risultato debba essere perfetto o che l'impatto debba essere enorme. È come se un giocatore di baseball arrivasse al piatto e si aspettasse di colpire ogni volta un fuoricampo. Un'aspettativa del genere provoca ansia da prestazione e può ridurre la probabilità che accada qualcosa di produttivo. Tuttavia, se ti distacchi dal risultato, puoi provare qualcosa di diverso ogni volta fino a capire cosa funziona. Questo approccio può anche essere divertente - potresti trovarti ad affrontare i tuoi compiti con una curiosità - "Mi chiedo cosa accadrà dopo ??"

La droga semplice: prova cose ... e sii gentile con te stesso. Concediti il ​​merito di essere coraggioso e nota che le parti funzionano e cosa vuoi cambiare la prossima volta. Continuate la vostra attività e prima di conoscerla, sarete "salendo sulla base" e forse anche colpendo l'occasionale "home run".

Big Lie # 4: nessuno mi prenderà sul serio.

Questo è grande. Spesso quando decidiamo di fare qualcosa di diverso c'è il timore di non essere presi sul serio dagli altri. La cosa da ricordare quando hai questi pensieri è che la fiducia è contagiosa. Quando hai fiducia in te stesso, gli altri tendono ad avere fiducia in te. Se dubiti di te stesso, gli altri lo prendono e dubitano di te. Occasionalmente, potresti incontrare qualcuno che piove durante la tua sfilata, ma per essere chiari, questo è tutto. La tua audacia può scatenare in loro l'invidia o la paura che proiettino su di te in modo che non debbano affrontare le proprie emozioni. Quando decidi di fare un cambiamento, fai del tuo meglio per stare con persone di supporto e affini che ti sostengono anziché indebolirti.

La droga semplice: c'è un detto che è molto rilevante per questa situazione, "Quello che gli altri pensano di te non è affar tuo". Concentrati su ciò che vuoi e su ciò che devi fare per realizzarlo. Sostieniti nello stesso modo in cui sosteneresti un amico o una persona cara che stava provando qualcosa di nuovo e spaventoso.

Big Lie # 5: le persone che hanno colto l'occasione e l'hanno fatto sono diverse da me.

Chiamerò questo solo quello che sono: una scusa egoistica. L'unica differenza tra te e qualcuno che sta facendo con successo quello che ti piacerebbe fare è che hanno deciso di farlo. È molto facile sedersi e sognare e non agire mai per rendere il tuo sogno reale. Ci sono molte ragioni per cui ci diciamo di NON seguire i nostri sogni, ma immaginare che qualcun altro lo abbia avuto più facilmente ed è per questo che hanno successo non è valido o pertinente.

La semplice droga: il successo di qualcun altro non ha nulla a che fare con te e viceversa. Hanno messo il piede sul sentiero e hanno iniziato a camminare nella direzione del loro obiettivo. L'hanno capito passo dopo passo ... e anche tu puoi! Non confrontarti con gli altri. Il tuo viaggio è il tuo viaggio e quello di nessun altro. Qualunque cosa tu voglia fare, inizia e basta.

Queste cinque grandi bugie possono sembrare feroci tigri in piedi tra te e quello che vuoi fare. Non persegui i tuoi obiettivi perché queste "tigri" sembrano minacciose, ma quando hai il coraggio di guardare più da vicino, vedi che in realtà sono tigri di carta che possono essere conquistate con un respiro o un movimento del dito.

La prossima volta che c'è qualcosa che vuoi davvero fare e ti stai ripensando, fermati per vedere se una di queste cinque grandi bugie è il colpevole. Usa questi trucchi per illuminare la verità su ciò che sta realmente accadendo e muoverti coraggiosamente verso ciò che desideri davvero dalla tua vita.

Se potessi usare il supporto per spostare il tuo pensiero, per favore contattami per una chiamata di scoperta gratuita per vedere se il coaching potrebbe aiutare.

-

Terry B. McDougall è un Career Success Coach che aiuta i professionisti delle vendite e del marketing ad essere efficaci, di successo e soddisfatti nelle carriere che si adattano meglio ai loro talenti e passioni. Prima di diventare un Coach professionista certificato, Terry ha trascorso oltre 20 anni come leader di marketing aziendale.

Originariamente pubblicato su www.ellevatenetwork.com.