30 giorni per un cervello più intelligente (come migliorare rapidamente il modo di pensare)

Tutti vogliono un cervello migliore e più intelligente per elaborare le informazioni più velocemente e avere un migliore ricordo della memoria.

Le menti più brillanti non hanno più potere cerebrale rispetto alla persona media, usano semplicemente il cervello in modo più efficiente.

La salute del tuo cervello è un prodotto delle tue abitudini quotidiane.

Per ottimizzare il tuo cervello, tutto ciò che devi fare è apportare lievi modifiche alla tua routine.

30 giorni offrono il tempo sufficiente per adottare realisticamente nuove abitudini che possono aiutarti a diventare più intelligente e pensare meglio, ma abbastanza a lungo da essere impegnativo.

In 30 giorni o meno, puoi adottare alcune di queste abitudini per aumentare la potenza del tuo cervello, migliorare la tua chiarezza mentale e costruire un cervello migliore.

Esaurisci il tuo cervello

Sfida te stesso con un'esperienza completamente nuova.

Fai di più di ciò che esaurisce il tuo cervello.

Il tuo cervello ha bisogno di sfinimento per crescere.

Intraprendi nuove attività cognitive - qualcosa di nuovo che non hai mai fatto prima: danza, lezioni di piano, una lingua straniera - ha maggiori probabilità di aumentare la velocità di elaborazione del cervello, rafforzare le sinapsi ed espandere o creare reti funzionali.

"Quando stai imparando qualcosa di nuovo e il tuo cervello ha la sensazione di voler fare un pisolino, è allora che sai che stai facendo cose che fanno crescere il tuo cervello neurologicamente, non solo per mantenerlo", afferma il dott. Jennifer Jones, uno psicologo ed esperto nella scienza del successo.

Ogni volta che impari qualcosa, crei nuove connessioni e più connessioni puoi mantenere, più facile sarà conservare nuove informazioni in futuro.

Smetti di nutrire il tuo benessere

Il comfort fornisce uno stato di sicurezza mentale.

Quando ti senti a tuo agio e la vita è buona, il tuo cervello può rilasciare sostanze chimiche come la dopamina e la serotonina, che portano a sentimenti felici.

Ma a lungo termine, il comfort fa male al cervello.

Senza dendriti di stimolazione mentale, le connessioni tra i neuroni cerebrali che mantengono il flusso di informazioni, si restringono o scompaiono del tutto.

Una vita attiva aumenta le reti di dendrite e aumenta anche la capacità di rigenerazione del cervello, nota come plasticità.

"La negligenza dell'apprendimento intenso porta a sprecare i sistemi di plasticità", afferma Norman Doidge nel suo libro, Il cervello che si cambia.

Michael Merzenich, un pioniere della ricerca sulla plasticità e autore di Soft-wired: come la nuova scienza della plasticità cerebrale può cambiare la tua vita afferma che andare oltre il familiare è essenziale per la salute del cervello.

"È la volontà di lasciare la zona di comfort che è la chiave per mantenere il cervello nuovo", dice.

Cercare nuove esperienze, apprendere nuove competenze e aprire le porte a nuove idee ci ispira e ci educa in un modo che migliora la chiarezza mentale.

Tutto ciò che ti rende davvero a tuo agio non fa davvero bene al cervello

Quando ti trovi nella tua zona di comfort, potresti essere fuori dalla zona di miglioramento. "

"Il tuo cervello ha bisogno di novità per crescere", afferma Jones. Uscire dalla tua zona di comfort allunga letteralmente il tuo cervello permettendo ai dendriti di diventare come grandi alberi con rami pieni piuttosto che piccoli arbusti

Inizia esercizi di concentrazione mentale

Abbraccia la consapevolezza.

C'è molta ricerca che mostra che la meditazione aumenta la materia grigia nel tuo cervello.

La meditazione può aumentare lo spessore delle regioni che controllano l'attenzione e processano i segnali sensoriali dal mondo esterno.

Sì, la meditazione rende il tuo cervello più grande (letteralmente).

La meditazione è l'arte di mettere a tacere la mente.

Quando la mente è silenziosa, la concentrazione aumenta e sperimentiamo la pace interiore e altro ancora.

Ma la concentrazione richiede un grande sforzo e tempo.

In meno tempo di quello che ti serve per pranzare, potresti espandere il tuo cervello - letteralmente.

Proprio come la costruzione dei muscoli, puoi costruire beneficamente la forza e persino le dimensioni del tuo cervello nel modo più sano e naturale.

La meditazione ha dimostrato di essere benefica per il cervello.

"Sebbene la pratica della meditazione sia associata a un senso di tranquillità e rilassamento fisico, i praticanti hanno da tempo affermato che la meditazione offre anche benefici cognitivi e psicologici che persistono durante il giorno", afferma l'autore senior dello studio Sara Lazar del MGH Psychiatric Neuroimaging Research Program e un istruttore di Harvard Medical School in psicologia.

Il problema sta per iniziare.

È un po 'come andare in palestra. Sappiamo tutti che dovremmo farlo, ma ...

Se decidi di provarlo, puoi usare Headspace, un'app che si definisce come "un abbonamento a una palestra per la tua mente".

Il tuo cervello ha bisogno che tu legga ogni giorno

La lettura accresce la connettività cerebrale

Il nostro cervello cambia e si sviluppa in alcuni modi affascinanti quando leggiamo.

Mentre leggi queste parole, il tuo cervello sta decodificando una serie di simboli astratti e sintetizzando i risultati in idee complesse.

È un processo straordinario.

Il cervello di lettura può essere paragonato allo sforzo collaborativo in tempo reale di un'orchestra sinfonica, con varie parti del cervello che lavorano insieme, come sezioni di strumenti, per massimizzare la nostra capacità di decodificare il testo scritto di fronte a noi.

La lettura ricollega parti del tuo cervello. Maryanne Wolf spiega nel suo libro Proust and the Squid: The Story and Science of the Reading Brain:

Gli esseri umani hanno inventato la lettura solo poche migliaia di anni fa. E con questa invenzione, abbiamo riorganizzato l'organizzazione stessa del nostro cervello, che a sua volta ha ampliato il modo in cui siamo stati in grado di pensare, che ha alterato l'evoluzione intellettuale della nostra specie. . . . L'invenzione dei nostri antenati potrebbe avvenire solo a causa della straordinaria capacità del cervello umano di stabilire nuove connessioni tra le sue strutture esistenti, un processo reso possibile dalla capacità del cervello di essere rimodellato dall'esperienza.

La lettura coinvolge diverse funzioni cerebrali, tra cui processi visivi e uditivi, consapevolezza fonemica, fluidità, comprensione e altro.

Le stesse regioni neurologiche del cervello sono stimolate dalla lettura di qualcosa e dalla sua esperienza.

Secondo le ricerche in corso presso gli Haskins Laboratories for the Science of the Spoken and Written Word, la lettura, a differenza della visione o dell'ascolto dei media, dà al cervello più tempo per fermarsi, pensare, elaborare e immaginare la narrazione da noi.

Leggere ogni giorno può rallentare il declino cognitivo della tarda vita e mantenere il cervello più sano.

Inizia un'abitudine di journaling

Dormire tutta la notte, correre, correre una dieta sana e stare al passo con la famiglia e gli amici hanno tutti effetti ben documentati e significativi sulla funzione cognitiva generale.

Ciò che è ancora più importante per il tuo benessere totale è l'inserimento nel journal.

Il journaling ti aiuta a stabilire le priorità, a chiarire il pensiero e a svolgere i tuoi compiti più importanti, oltre a un lavoro impegnato urgente.

Numerosi studi (della varietà scientificamente rigorosa) hanno dimostrato che la scrittura personale può aiutare le persone a gestire meglio gli eventi stressanti, alleviare l'ansia, aumentare l'attività delle cellule immunitarie.

Judy Willis, MD, neurologa ed ex insegnante di classe, spiega: “La pratica della scrittura può migliorare l'assunzione, l'elaborazione, la conservazione e il recupero delle informazioni del cervello ... promuove l'attenzione attenta del cervello ... aumenta la memoria a lungo termine, illumina i modelli, dà il tempo del cervello per la riflessione, e quando ben guidato, è una fonte di sviluppo concettuale e stimolo della più alta cognizione del cervello. "

Non stare fermo

Stare fermo tutto il giorno, ogni giorno è pericoloso.

Lo adori o lo odi, l'attività fisica può avere effetti potenti sul tuo cervello e sul tuo umore.

Il cervello è spesso descritto come "come un muscolo". Deve essere esercitato per prestazioni migliori.

La ricerca mostra che spostare il tuo corpo può migliorare la tua funzione cognitiva.

Ciò che fai con il tuo corpo influisce sulle tue facoltà mentali.

Trova qualcosa che ti piace, poi alzati e fallo. E, soprattutto, prendere l'abitudine.

Costruisci una routine di allenamento migliore e mantienila.

Un semplice esercizio aerobico come camminare 30–45 minuti di camminata veloce, tre volte alla settimana, può aiutare a respingere l'usura mentale e migliorare la memoria episodica e le funzioni di controllo esecutivo di circa il 20 percento, secondo Art Kramer dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign.

Prendi un sonno buono e indisturbato

Un buon sonno riduce lo stress sia fisico che mentale.

Il cervello realizza la riorganizzazione delle informazioni durante il sonno.

È importante sottolineare che un breve pisolino pomeridiano (chiamato il pisolino di potenza) funge da booster di energia per il cervello

Gli scienziati sanno da decenni che il cervello richiede sonno per consolidare l'apprendimento e la memoria.

Lungi dall'essere pigro, è scientificamente provato che il pisolino aiuta a migliorare la concentrazione e aumentare la produttività quando si raggiunge un plateau di potenza del cervello.

Gli studi sul pisolino suggeriscono che aumenta la velocità di reazione e aiuta con l'apprendimento, a condizione che i pisolini non durino più di 20 minuti.

Non fare nulla per cambiare

Non fare nulla è un'abilità.

La frenesia può essere controproducente.

È difficile, lo sappiamo, ma non fare nulla è un buon modo per rifocalizzare il cervello e aiutarti a prestare attenzione al presente.

Trascorrere del tempo scollegato, disconnesso e in silenzio può migliorare la concentrazione, la produttività e la creatività.

“… .Imparare a non fare nulla ti aiuterà a riprendere il controllo della tua attenzione anche altre volte. Un trucco: pianificare il tempo "non fare nulla", come se si pianificassero attività. Non aspettarti che gli altri capiscano quando rifiuti un evento sociale perché sei impegnato a non essere occupato ", afferma Oliver Burkeman.

La neuroscienza rivela anche che il silenzio ha benefici nutrienti per il tuo cervello.

Il neuroscienziato Marcus Raichle afferma che il suo pensiero migliore avviene in luoghi tranquilli. Per Raichle, il silenzio era una scorciatoia per la solitudine riflessiva.

Il cervello sta interiorizzando e valutando attivamente le informazioni durante il silenzio.

Uno studio del biologo rigenerativo della Duke University, Imke Kirste, ha scoperto che due ore di silenzio al giorno stimolavano lo sviluppo cellulare nell'ippocampo, la regione del cervello correlata alla formazione della memoria, che coinvolge i sensi.

La creatività eccezionale accade spesso in solitudine.

Scava più a fondo

Se ti è piaciuto questo post, adorerai Postanly Weekly, il mio riassunto settimanale gratuito dei migliori post sul cambiamento di comportamento che influiscono su salute, ricchezza e produttività. Unisciti a oltre 49.000 persone in missione per costruire una vita migliore.

Vuoi migliorare le tue capacità decisionali?

Unisciti alla mia community Thinking in Models oggi. È progettato per aiutarti a prendere decisioni complesse e a risolvere i problemi con sicurezza! Clicca qui per i dettagli.