Foto di Hunter Bryant su Unsplash

3 principali indicatori che rivelano come prevedere il successo con una precisione straordinaria

Puoi prevedere il futuro?

"Il modo migliore per prevedere il futuro è crearlo."
- Peter Drucker

Immagina se potessi prevedere cosa sarebbe successo in futuro.

Cosa faresti? Cosa eviteresti di fare? Come cambierebbe il tuo comportamento in questo momento?

Tutti vorremmo prevedere il futuro.

Ma la maggior parte di noi non può.

Maggior parte?

Sì, la maggior parte.

Anni fa, quando ero un trader attivo nei mercati finanziari, ho appreso i molti indicatori che gli esperti usano per esprimere giudizi sui mercati.

Tutti stavano cercando - e probabilmente stanno ancora cercando - segni che potessero prevedere il futuro.

Altri indicatori hanno semplicemente misurato l'andamento delle scorte o di altri veicoli finanziari in passato.

Un indicatore principale fornisce alcune indicazioni su cosa accadrà in futuro.

Un indicatore di ritardo fornisce una misurazione di ciò che è accaduto in passato.

Alcuni commercianti ritengono che esistano indicatori anticipatori. Vivono per scoprire queste tendenze segrete che pochi altri conoscono.

Altri credono che non ci siano indicatori anticipatori. Credono che ogni indicatore sia in ritardo. Ogni misurazione rivela solo ciò che è accaduto in passato. E ogni evento in passato ha già un prezzo sul mercato.

Non faccio più trading attivo, ma cerco ancora indicatori anticipatori nella mia vita. Credo che esistano.

Mi sono reinventato personalmente e professionalmente molte volte negli ultimi 20 anni. E ho trovato tre indicatori che credo predicano il mio successo in un'area. Ho visto questi indicatori in me stesso e anche nelle persone intorno a me.

Credo che predicano il successo. L'ultimo è un po 'spaventoso, ma l'ho trovato accurato. Fammi sapere se sei d'accordo.

(1) Zero to One

Non puoi avere un enorme successo finché non sai come crearne uno piccolo.

Peter Thiel ha scritto un intero libro sulla lotta per passare da zero a uno. Concettualmente, l'idea ci consente di creare qualcosa di nuovo che non è mai successo prima.

Ma non mi riferisco solo al successo aziendale.

Adoro la storia di un uomo che cammina lungo la spiaggia lanciando conchiglie nell'oceano. Incagliato sulla spiaggia, l'animale all'interno della conchiglia sarebbe morto se non fosse tornato in acqua.

Un ragazzo vide l'uomo che lanciava le conchiglie nell'oceano. Il ragazzo vide migliaia di conchiglie sulla spiaggia, mentre l'uomo gettò indietro una conchiglia alla volta.

Il ragazzo chiese: "Come puoi pensare di fare la differenza quando riesci a lanciare solo poche conchiglie, mentre migliaia sono ancora bloccate sulla spiaggia?"

L'uomo rispose: "Beh, fa la differenza per questo", gettando la singola conchiglia nell'oceano.

Un indicatore importante è che sappiamo come avere successo su piccola scala - la scala più piccola in realtà.

Se sto cercando di diventare uno scrittore, posso scrivere un singolo articolo? Posso scrivere un capitolo? Posso scrivere una pagina?

Se non riesco ad avere successo con una di queste cose, allora so che potrei avere problemi a provare ad avere successo su scala molto più ampia.

D'altra parte, se riesco ad avere successo con uno, allora so che potrei riuscire con più di uno.

Ho trovato che questo è vero

Puoi servire una persona? Sai come farlo? In tal caso, fallo ancora e ancora e ancora.

Il mio amico Jerome Vierling insegna che dovresti fare per uno quello che vorresti poter fare per tutti. Vive secondo il principio che anche se non possiamo aiutare tutti, dovremmo aiutare una persona, se possiamo.

Ecco alcuni esempi della mia stessa vita.

  • Dopo aver scritto e pubblicato un singolo articolo che aveva avuto un certo successo, allora sapevo che avrei potuto farlo di nuovo.
  • Dopo aver cambiato la mia dieta in modo da diventare più magro (per misurazione), allora sapevo che avrei potuto continuare ad andare avanti.
  • Dopo aver contribuito a produrre un film, ho saputo che avrei potuto farlo di nuovo. E di nuovo.
  • Dopo aver corso per un miglio (senza morire), sapevo che avrei potuto correre oltre.
  • Dopo aver raggiunto il grado giallo della cintura nel karate, sapevo che avrei potuto continuare ad andare avanti.
  • Una volta che ho programmato solo 15 minuti per scrivere regolarmente, sapevo che avrei potuto scrivere 50 articoli in un anno. O un intero libro.

Una volta che puoi dimostrare a te stesso che puoi passare con successo da zero a uno, allora hai dimostrato di poter avere successo.

Ma la piccola vittoria non è abbastanza. Hai bisogno di qualcos'altro.

(2) Coerenza

Molte persone sono deragliate da un'unica vittoria. Certo, le piccole vittorie precedono quelle grandi. Ma se non comprendiamo il potere di un'azione coerente, allora non cresceremo mai.

Va anche oltre.

La coerenza prevede il successo. Una volta che hai una piccola vittoria, dimostrando che puoi passare da zero a uno, devi replicare ripetutamente il singolo successo. E oltre. E oltre.

E oltre.

Per molti anni, la mancanza di coerenza è stata un difetto dannoso per me. Potrei studiare sodo e capire qualcosa. Potrei impacchettare molto in un solo giorno o pochi giorni. Ho usato quella che chiamo "forza bruta" per la maggior parte dei miei successi, il che significa che ho lavorato il più duramente possibile fino al completamento del lavoro. E poi mi sono schiantato.

Ho perso tutti i benefici dell'azione quotidiana e ripetuta, perché ho dovuto riprendermi per così tanto tempo dopo aver raggiunto il mio obiettivo. Non ho mai imparato ad esibirmi in modo coerente ed efficace per lunghi periodi di tempo.

Un'azione coerente e a lungo termine è rara. È quasi miracoloso. Qualcosa è sempre in attesa di far deragliare i nostri obiettivi di coerenza. Malattia, urgenze ed emergenze sono tutte in agguato dietro i nostri obiettivi di azione coerente.

Ma la coerenza è possibile.

Ci sono principi che mi hanno aiutato. Ho avuto difficoltà a mettere insieme un solo giorno in cui ho effettivamente realizzato ciò che volevo. Ho cercato persone che lo avevano capito. Ho cercato libri sull'argomento. La maggior parte di loro ha aiutato.

Un libro ha aiutato più di ogni altro: The One Thing, di Gary Keller e Jay Papasan. L'idea principale nel libro è che qualsiasi risultato può essere isolato nel fare una cosa su base giornaliera. L '"unica cosa" è qualcosa che, facendo ciò, rende tutto il resto più semplice o non importante.

Ora lavoro quotidianamente sulla mia unica cosa. La mia unica cosa è la prima cosa che faccio. Fino a quando non avrò fatto la mia unica cosa, tutto il resto è una minaccia alla mia coerenza e al mio ultimo successo.

Non è facile, ma è possibile la coerenza. E la coerenza rivela tante altre abilità e abilità.

La coerenza rivela:

  • Resistenza mentale
  • Disciplina
  • Una struttura che consente coerenza
  • La capacità di stabilire le priorità per lunghi periodi
  • Soddisfazione posticipata

Per me, la coerenza è un indicatore di successo. Non solo per pochi giorni. Non solo per poche settimane. Ma coerenza per lunghi periodi di tempo. Lo cerco nella mia vita. Lo cerco negli altri.

E per me, la coerenza per un lungo periodo di tempo porta direttamente al mio prossimo indicatore principale.

(3) Il Leader in una corsa corre da solo

La maggior parte delle persone è mediocre. E la media è attraente per molte persone. E quando sei "medio", di solito sei circondato da altre persone simili.

Ho notato questo: più grande è l'obiettivo e più alto è lo standard, meno persone ci sono che hanno obiettivi simili.

Quando sogni in grande, quando miri in alto e quando vuoi ottenere più di quello che sembra normale ...

Sei spesso da solo.

Ho notato più volte la sensazione che provo quando sto davvero iniziando a muovermi verso la mia visione di dove voglio andare. La sensazione nasce quando sto lavorando duramente e sforzandomi di fare qualcosa che non avevo mai fatto prima. Noto questa sensazione solo in brevi momenti interstiziali in cui ho qualche secondo da pensare prima di essere interrotto.

Quella sensazione è solitudine.

Non intendo il tipo di solitudine che si verifica quando nessuno è intorno a te, quando non hai seguaci o compagni in viaggio.

Mi riferisco alla solitudine di creare qualcosa di così nuovo e diverso che è difficile (anche se non impossibile) trovare persone che pensano alle stesse cose a cui stai pensando.

Ecco come ci penso:

Il leader in una corsa corre da solo.

Come avvertimento, è facile pensare che qualcosa sia sbagliato o spento quando sei solo. È anche facile rimanere invischiati da come nessun altro è in giro. Molte volte la solitudine può portare ad altri problemi. Potrebbe essere in gioco la salute mentale. La solitudine potrebbe essere un sintomo o un indicatore precoce di qualcos'altro.

Fate attenzione.

Ma per me, so che un certo tipo di solitudine è un vero indicatore del fatto che sono su un percorso che altri non stanno intraprendendo. Questa sensazione mi ricorda che sono disposto a sostenere le mie idee e pensare da solo.

Ecco un esempio.

Anni fa, mentre frequentavo la facoltà di giurisprudenza, ho avuto l'opportunità di partecipare a un concorso a corte discutibile. La metà dei concorrenti aveva un argomento simile al mio. Ma non una sola persona era d'accordo con la mia opinione sugli argomenti.

Nessuno.

E credimi, ho cercato di convincere la gente.

Perfino il professore incaricato pensava che le mie idee fossero un po 'fuori dalla norma. Fortunatamente, ha incoraggiato ad andare avanti anche se nessuno era d'accordo con me, nemmeno lui.

Quindi ho continuato a spingere in avanti. E ricordo così chiaramente un sentimento di solitudine. Era notte fonda. Mia moglie dormiva. Ero alzato fino a tardi a studiare: leggere casi e pianificare risposte a diverse posizioni. Nessun altro che sapevo avrebbe discusso sul modo in cui avrei fatto.

Ero solo.

Ho avuto idee. Ho avuto una visione di ciò che pensavo potesse funzionare. Non ero sicuro di aver ragione, ma avrei scommesso su me stesso. Stavo correndo una gara e non ho visto nessuno davanti a me.

Per quanto riguarda la fine, nessun altro poteva eguagliare le posizioni che ho preso.

La competizione si è conclusa. E ho vinto. La mia squadra ha vinto e ho vinto il miglior avvocato in generale.

Ricordo questa sensazione parecchie volte, con ogni volta un precursore di qualcosa di eccezionale.

E tu sai cosa? Lo sento proprio adesso.

Nessun indicatore è perfetto

"Un buon piano eseguito violentemente ora è meglio di un piano perfetto eseguito la prossima settimana."
- Generale George S. Patton

Nessun indicatore è perfetto. I tre precedenti si basano su ciò che ho notato nelle mie esperienze. Ma cerco questi. E provo a duplicarli ogni volta che inseguo qualcosa di nuovo.

Io sono curioso.

Hai notato degli indicatori principali nella tua vita? Pensi che esistano?